GESTIRE LO STRESS PER CONTRASTARE LA CANDIDA

In questo articolo abbiamo parlato di come lo stress deprima il sistema immunitario e per questo faciliti l’infezione da candida. Gestire lo stress in modo efficace diventa allora uno strumento importante per supportare le difese immunitarie, anche contro la candida. Ma come fare?

Imparare a gestire correttamente lo stress, in modo da limitarne il più possibile gli effetti negativi, è fondamentale, soprattutto in una società come la nostra dove spesso i ritmi di vita sono frenetici e le relazioni interpersonali problematiche. È certamente un investimento sulla salute futura, perché si tratta di un fattore determinante nella prevenzione di patologie anche molto serie; e più semplicemente è necessario per migliorare la qualità di vita, per essere più felici qui e ora.

Sono molti gli strumenti che abbiamo a disposizione per gestire lo stress. Vediamone alcuni.

Gestire lo stress con rimedi naturali

Quando ci si trova ad attraversare un periodo particolarmente pesante, fisicamente o emotivamente, un valido aiuto per gestire lo stress può arrivare dalla fitoterapia.

Si possono utilizzare piante con effetto tonico-adattogeno come il Ginseng (nel catalogo NutraLabs abbiamo GINSENG ROSSO MULTIVITAMINICO, perfetto per ritrovare l’energia). Se però lo stress si manifesta prevalentemente con sintomi di agitazione e ansia è meglio evitare i rimedi tonificanti e optare ad esempio per PSYCHE NOTTE di NutraLabs, una miscela di piante dall’azione rilassante.

Importantissimo dormire a sufficienza e bene! Cioè avere un sonno che permetta di recuperare energia e rigenerarsi. Chi ha difficoltà a dormire correttamente può trovare aiuto, di nuovo, dall’integrazione di PSYCHE NOTTE. (Altri consigli per migliorare la qualità del sonno qui).

gestire lo stress per contrastare la candida

L’importanza dell’attività fisica

Non bisogna poi sottovalutare l’importanza dell’attività fisica. È dimostrato che un’attività moderata e in linea con le possibilità individuali rinforza il sistema immunitario e protegge dalle infezioni. I medici la definiscono una “cura miracolosa”, perché i suoi benefici superano quelli di qualsiasi farmaco! I profondi effetti che l’attività fisica esercita sul metabolismo, sull’infiammazione, sul sistema cardiocircolatorio e su quello nervoso spiegano la sua azione protettiva nei confronti di moltissime patologie: da quelle metaboliche a quelle cardiovascolari, ma anche patologie autoimmuni, depressione e demenza. Il risultato è che le persone maggiormente attive hanno una mortalità del 30% inferiore rispetto a quelle più sedentarie!

L’attività fisica è inoltre un modo veramente efficace per gestire lo stress. Non c’è bisogno di iscriversi in palestra o acquistare attrezzature particolari: va bene qualsiasi attività motoria che richieda uno sforzo moderato, sufficiente per accelerare il battito cardiaco e la respirazione e per scaldare il corpo. Ad esempio:

  • camminare di buon passo
  • salire le scale
  • andare in bicicletta
  • fare i lavori di casa
  • ballare
  • fare giardinaggio.

Tutti abbiamo la possibilità di ritagliarci mezz’ora al giorno da dedicare all’attività fisica, magari sottraendola ad attività sedentarie come guardare la televisione o navigare sui social. Il corpo umano è fatto per muoversi, e l’attività fisica è un fattore imprescindibile di un sano stile di vita.

Gestire lo stress relazionale

Se ci rendiamo conto che il nostro stress deriva da difficoltà nelle relazioni (in famiglia, sul lavoro…) o nella gestione delle emozioni negative, non esitiamo a rivolgerci a un professionista. Per alcune persone può essere utilissima una psicoterapia, per altre le tecniche a mediazione corporea, per altre ancora la meditazione, i Fiori di Bach, la PNL, e così via. Possiamo provare varie strade finché non troviamo quella più adatta a noi, che senza dubbio esiste!

IMPORTANTE: Ogni tipo di parere è sempre espresso nei termini dell’energetica dei sistemi viventi e non dovrà mai essere ritenuto una diagnosi e non dovrà mai essere considerato un parere medico. Il presente documento non è prescrizione medica ma contiene una serie di suggerimenti di ordine naturopatico. In caso di patologie accertate, prima di intraprendere qualsiasi trattamento, è sempre doveroso rivolgersi ad un medico.