CANDIDA DA STRESS

Forse sarà capitato anche a te di notare che in periodi particolarmente stressanti la candida si presenta con maggior frequenza o aggressività. Ma davvero esiste la candida da stress? E in che modo lo stress può scatenare la candida?

Lo stress e le sue conseguenze

Prima di occuparci specificamente della candida da stress occorre fare un passo indietro. Tutti utilizziamo comunemente il termine “stress”, forse a volte anche in modo improprio. Ma sappiamo cos’è esattamente lo stress?

Lo stress è una reazione fisiologica che l’organismo attiva in risposta a risposta a fattori definiti appunto “stressanti”. Questi possono essere sia di natura fisica (ad esempio malattie, interventi chirurgici, eccessivo sforzo fisico, mancanza di sonno, esposizione prolungata a una temperatura esageratamente calda o fredda) sia di natura psicologica (lutti, separazioni, esami, situazioni conflittuali, ansiogene, dolorose o comunque emotivamente difficili).

Tutti questi fattori, indipendentemente dal fatto che siano fisici o psicologici, sono vissuti dal nostro organismo come stressanti, e inducono lo stesso tipo di risposta: ossia l’attivazione di determinati circuiti nervosi e la produzione di alcuni ormoni, tra cui i principali sono adrenalina e cortisolo. L’adrenalina predomina nelle fasi iniziali della risposta di stress e ci mette in una condizione di allarme. Il cortisolo invece predomina quando lo stress si prolunga nel tempo; è l’analogo naturale del cortisone e, come vedremo, ha in comune con questo alcuni effetti collaterali.

Le conseguenze che gli ormoni dello stress hanno sulle funzioni del nostro organismo sono vaste e profonde. Queste sostanze, la cui funzione naturale è quella di aiutarci a reagire nel modo migliore a un pericolo improvviso o a una situazione di emergenza, per poi essere rapidamente eliminate, nel lungo periodo hanno invece effetti estremamente negativi sulla salute. Vediamone alcuni:

  • influenzano la sessualità, inibendo la produzione di ormoni sessuali e provocando quindi alterazioni del ciclo mestruale, diminuzione del desiderio, infertilità

  • disturbano le funzioni gastrointestinali, con possibile comparsa di problemi digestivi, reflusso gastroesofageo, ulcera, disturbi intestinali che possono comprendere sia stitichezza che diarrea

  • influenzano il sistema cardiocircolatorio, aumentando la pressione sanguigna e il rischio di essere colpiti da infarto e ictus

  • rallentano la tiroide, il che può generare tra l’altro spossatezza, aumento di peso, basso tono dell’umore

  • danneggiano il cervello, causando riduzione della memoria e delle capacità cognitive in generale
  • aumentano la glicemia e il rischio di sviluppare diabete

  • nei bambini ritardano o arrestano la crescita

  • influenzano il sistema immunitario, diminuendo la sua capacità di difenderci da infezioni e tumori, e rendendoci al tempo stesso maggiormente soggetti ad allergie e reazioni di ipersensibilità.

Ti sembra incredibile? Eppure si tratta di fatti scientificamente ben documentati: lo stress è realmente in grado di fare tutto questo! C’è molto su cui riflettere…

candida da stress

Candida da stress

Riprendiamo l’ultimo punto dell’elenco precedente, ossia il collegamento tra stress e sistema immunitario, perché è quello più rilevante per quanto riguarda il concetto di candida da stress.

L’idea fondamentale è questa: allo stesso modo del cortisone, anche il cortisolo prodotto in eccesso quando ci troviamo in una situazione di stress prolungato deprime l’attività immunitaria, rendendoci più deboli nei confronti delle infezioni.

Sono stati fatti molti studi scientifici in proposito. Si è visto ad esempio che nelle persone ansiose o depresse il vaccino antinfluenzale risulta meno efficace, perché la risposta del sistema immunitario è più debole. Che un evento stressante è in grado di riattivare il virus dell’herpes. Che negli studenti sotto esame le ferite impiegano più tempo a rimarginarsi; e altro ancora. E, più semplicemente, è capitato a tutti di notare che quando si è sotto stress ci si ammala con maggiore facilità.

Ma come si sviluppa la candida da stress? Ricordiamo che la candida fa parte del normale microbiota umano. Sono proprio le nostre naturali difese che, tenendola sotto controllo, mantengono quella situazione di equilibrio in cui essa convive pacificamente con l’organismo senza provocare disturbi. È facile quindi comprendere che se le difese immunitarie abbassano la guardia l’equilibrio si rompe e la candida può prendere il sopravvento. E spesso una delle cause può essere proprio lo stress.

Non è un caso che le persone seriamente immunodepresse, come i malati di AIDS, soffrano spesso di forme di candidosi particolarmente aggressive. Questo esempio testimonia che più il sistema immunitario è debole e più la candida è in grado di fare danni nell’organismo.

IMPORTANTE: Ogni tipo di parere è sempre espresso nei termini dell’energetica dei sistemi viventi e non dovrà mai essere ritenuto una diagnosi e non dovrà mai essere considerato un parere medico. Il presente documento non è prescrizione medica ma contiene una serie di suggerimenti di ordine naturopatico. In caso di patologie accertate, prima di intraprendere qualsiasi trattamento, è sempre doveroso rivolgersi ad un medico.